Studio del metabolismo

Lo studio del metabolismo renale, effettuato nella nostra Unità, prevede un’analisi delle urine sulla raccolta delle 24 ore, un prelievo di sangue e la determinazione del pH urinario a fresco.
Questo studio utilizza il programma Equil 2 progettato dall’Università di Miami che prende in considerazione la concentrazione urinaria dei vari sali e risolve i problemi di equilibrio chimico stabilendo il grado di attività ionica determinato dalle costanti di stabilità e dai coefficienti di forza (grado di dissociazione dei sali e attrazione tra singoli ioni) in relazione al pH della soluzione. Vengono così precisate le concentrazioni effettive (cioè le concentrazioni degli ioni liberi) dei complessi formati da tutti i soluti.
Dopo aver calcolato il grado di saturazione delle urine, il programma fornisce gli indici di sovrasaturazione relativi all’ossalato di calcio, al fosfato di calcio, alla struvite e all’acido urico. I risultati vengono riportati in un grafico al fine di osservare meglio il profilo urinario del rischio litogeno. Questa metodologia, di grande ausilio per scoprire la vera etiopatogenesi dei calcoli tramite l’identificazione del loro nucleo di aggregazione originario, ha così permesso di realizzare una prevenzione efficace delle recidive attraverso la prescrizione di diete e farmaci adeguati.