LA LITIASI DEL COLEDOCO

LA LITIASI INTRAEPATICA PRIMITIVA
24 Ottobre 2017

I calcoli che si formano nel coledoco sono prevalentemente di colesterolo e di provenienza colecistica. Associati si ritiene, nel 15-20% dei casi ad una litiasi della colecisti, La loro incidenza aumenta con l’eta’ del paziente.

Il 10-20% dei pazienti colecistectomizzati recidivano con una calcolosi del coledoco.

Le litiasi del coledoco post-colecistectomia possono essere:

1) Residue (se si manifestano entro 1 anno dall’intervento).Sono dovute ad un’inadeguato studio contrastografico pre o intraoperatorio delle vie biliari oppure ad una tecnica chirurgica non correttamente eseguita.

2) Recidive ( se compaiono dopo 1 anno dalla colecistectomia ). Sono dovute alla presenza di una bile particolarmente litogena, ad infezioni delle vie biliari, a stenosi post-chichirurgiche, a materiali di sutura non riassorbibili e procidenti nel lume dei dotti biliari.

Contrariamente ai pazienti con i calcoli nella colecisti i quali sono asintomatici nell’80% dei casi, quelli con calcoli nel coledoco sono sintomatici nel 70-80%.

I sintomi sono rappresentati da coliche biliari, episodi di colangiti, ittero, pancreatiti acute, ascessi epatici e cirrosi biliari secondarie.